Contributi regonali.

agosto 12, 2011

Segnalazione di servizio. E’ stato pubblicata la “Circolare regionale  per l’accesso al Fondo di Rotazione per soggetti che operano in campo culturale”. Prevede la erogazione di contributi in parte a prestito agevolato (75%) e in parte a fondo perduto (25%) per interventi su beni immobili (allestimento istituti, rimozione barriere architettoniche) e beni mobili (conservazione e restauro di singoli beni, collezioni museali e archivi).

In periodi di magra anche una quota di prestito agevolato e una quota a fondo perduto possono rappresentare una occasione. Penso soprattutto ai restauri di cui nel nostri archivi c’è sempre bisogno. Sul sito regionale tutte le spiegazioni necessarie.


Contributi regionali per archivi storici.

maggio 19, 2011

La chiamano anche call – chiamata – ma il suo titolo ufficiale è “Invito a presentare proposte per la realizzazione di progetti di valorizzazione di biblioteche e archivi storici di enti locali o di interesse locale”. Leggi il seguito di questo post »


Contributi regionali.

febbraio 27, 2010

Avrete già visto, immagino, la pubblicazione dell’annuale bando dei contributi di Regione Lombardia a favore degli archivi storici. Non è la pioggia di denaro che chiunque di noi desiderebbe però è sempre meglio di niente. Leggi il seguito di questo post »


Piovono spiccioli.

gennaio 5, 2010

Finite le feste, riapre la bottega. Come già segnalato dagli informatissimi colleghi di “Archiviando” è stata pubblicata la graduatoria dei contributi regionali a favore degli archivi storici. Leggi il seguito di questo post »


Dané.

aprile 21, 2009

Contributi regionali per gli archivi storici. Avrete già visto, immagino. E’ stato pubblicato il consueto bando per la “realizzazione di interventi in materia di valorizzazione degli archivi storici”. Leggi il seguito di questo post »


Archivisti. Per fortuna.

febbraio 27, 2009

Come è noto, Alessandro Baricco, lo scrittore, ha suscitato il  vespaio. Propone l’abolizione dei contributi pubblici per  cinema, teatro, produzioni musicali, manifestazioni et similia. Rivoluzione culturale. 

Non ha parlato di musei, archivi e biblioteche. A volte occupare le seconde, o terze, file ha i suoi bravi vantaggi.